A soli 20 minuti in auto sorge il campo da golf del Golf Club Toscana è stato inaugurato nel 1999 ed è stato realizzato su progetto dell’architetto americano Keith Preston. Si tratta di un 18 buche con par 71 che, nel 2003, è stato inserito fra i 10 migliori campi emergenti Italiani.

Su questo percorso, che si snoda tra le verdi colline della Maremma Toscana, i giocatori sono chiamati ad un gioco estremamente attento per poter mantenere il proprio standard in quanto molte delle buche nascondono insidie che possono facilmente condizionare negativamente lo score finale. Il fairway, grazie al sistema di irrigazione, si presenta sempre in condizioni ottimi anche nei mesi estivi.

Lungo il tracciato, ed esattamente in undici delle diciotto buche, si rileva la presenza di uno o più ostacoli d’acqua, altre buche sono delimitate da fuori limite, altre ancora presentano l’ostacolo di numerosi bunker, mentre invece su tutte si riscontrano green con doppia o tripla pendenza, il che rende difficoltosa la lettura del colpo da effettuare, e un doppio taglio di rought che richiede particolare precisione nel gioco.

Tutti questi elementi combinati insieme rendono il percorso impegnativo e piacevole sia per il principiante che per il giocatore dotato di maggior esperienza.

 

fonte